Come impostare il Beacon di APRS ?

by www.qsl.net/ik2xyu

ICONA - SSID - COMANDI - FREQUENZA TRASMISSIONE

Per impostare il beacon di APRS occorre sapere cosa stiamo facendo ! O meglio conoscere il tipo di stazione che stiamo rappresentando (mobile o fissa) in modo di scegliere la giusta icona e il corretto SSID.

Per ottenere buoni risultati in distanza sara' invece opportuno impostare i comandi RELAY, WIDE (TRACE) che includono il numero di ripetizioni del segnale ed eventualmente la direzione che in Italia non funziona per via dei DIGIPEATER che non la supportano.

ICONA

Ci sono diverse icone disponibile. IN genere a casa si usa l'icona della casetta e in auto quella della macchina. Esistono tuttavia altre icone che si possono impostare per gli OBJECTS, che servono ad evidenziare informazioni. Qualcuno purtroppo abusa dell'icona degli objects usandola per casa sua !

Esempi di iconeEsempi di icone

 SSID

Su un sistema APRS con modalita' grafica (quindi l'uso di un PC) non viene riportata nessuna anomalia sull'uso del SSID. In sistemi pero' ove non sia possibile visualizzare la classica icona usata in APRS, come ad esempio l'uso di GPS come display, si potrebbe rendere necessaria una modalita' di identificazione delle stazioni.

Ecco quindi che il protocollo APRS prevede l'uso dei SSID nella seguente modalita'

 

-0 nessuna icona (da intendersi HOME)
-1 ambulanza
-2 bus
-3 mezzo pompieri
-4 bicicletta
-5 imbarcazione
-6 elicottero
-7 piccolo aereo
-8 nave
-9 automobile
-10 motocicletta
-11 pallone aerostatico
-12 jeep
-13 veicolo ricreazionale (es. mezzo per gite)
-14 Truck (camion, furgone, grosso pick-up)
-15 Van (Furgone uso passeggeri, monovolume)

 

COMANDI (RELAY, WIDE (TRACE))

Ecco alcune considerazioni sull'uso del comando RELAY

Vi sarete senz'altro accorti che i beacon aprs oltre alla classica parola APRS contengono spesso alcune informazioni aggiuntive.

Proviamo a vedere qui sotto un esempio di beacon:

11:30T IK2XYU>APRS,RELAY,WIDE

A parte l'orario e la T che indica la Trasmissione nel beacon compare la parola RELAY seguita da WIDE.

RELAY e' il comando di richiesta che il proprio beacon venga ritrasmesso da una stazione impostata come ripetitore di tipo RELAY. Chiaramente esiste la possibilita' (per mezzo del software) di evitare che il comando relay influisca tipo catena di Sant'Antonio ripetendosi all'infinito. Infatti la prima stazione che ripetera il beacon apporra' un segno di trasmissione avvenuta, che servira' alle altre stazioni per proseguire al comando sucessivo.

Il beacon sara' quindi ricevuto da noi stessi e dagli altri come :

11:31R IK2XYU>APRS,RELAY*,WIDE

A parte l'orario, la R indica comando Ricevuto, il comando RELAY* indica che il comando RELAY e' stato eseguito e quindi si dovra' passare al comando WIDE.

Proviamo a vedere ora il comando WIDE :

11:30T IK2XYU>APRS,RELAY,WIDE

A parte l'orario e la T che indica la Trasmissione nel beacon compare la parola RELAY seguita da WIDE.

WIDE e' il comando di richiesta che il proprio beacon venga ritrasmesso da una stazione impostata come ripetitore di tipo WIDE. Chiaramente come per i comando RELAY esiste il sistema di evitare la trasmissione a catena di San'Antonio, ovvero il sistema APRS e' in grado di accorgersi se il comando e' stato eseguito o meno.

Considerando l'esempio del beacon sopra riportato, per eseguire un comando WIDE occorre essere nella condizione seguente:

11:31R IK2XYU>APRS,RELAY*,WIDE

Significa che il beacon ricevuto, ha terminato l'operazione di RELAY e deve compiere l'operazione di WIDE.

Un beacon cosi' ricevuto da una stazione WIDE, verra' ritrasmesso aggiungendo quindi il segno di comando avvenuto e non verra' piu' inutilmente ritrasmesso.

Ecco che il beacon sara' quindi:

11:32T IK2XYU>APRS,RELAY*,WIDE*

Il comando WIDE puo' essere sostituito con TRACE. Si comportano nello stesso modo, ma il TRACE permette di generare il percorso delle ripetizioni del beacon per chi lo riceve.

 

E' possibile al comando WIDE aggiungere ulteriori informazioni quali la direzione ove si vuole inviare il proprio beacon ed il numero di volte si vuole venga ritrasmesso.

Immaginiamo infatti di mettere qualche numero dopo il comando ad esempio:

11:32T IK2XYU>APRS,RELAY,WIDE7-7

Chi ricevera il beacon se attivo come relay digi lo cambiera' in :

11:33T IK2XYU>APRS,RELAY*,WIDE7-7

A sua volta un WIDE digi che dovra eseguire la sua funzione lo cambiera' in :

11:33T IK2XYU>APRS,RELAY*,WIDE7-6

e quindi non mettera' il segno di * ma diminuira' di un numero il comando WIDE

Un altro digi WIDE che ricevera' il nuovo comando a sua volta inviera' un nuovo beacon che sara':

11:33T IK2XYU>APRS,RELAY*,WIDE7-5

In questo modo ci accorgiamo che abbiamo attivato un sistema fino a 7 ripetizioni WIDE che ci permette di ottenere un'area di copertura del proprio beacon abbastanza ... WIDE (larga !).

Il numero massimo di ripetizioni WIDE e' 7.

 

Se volessimo inviare il nostro beacon APRS in una direzione specifica, ecco che useremo il comando WIDE con l'aggiunta di un numero.

Ad esempio:

11:33T IK2XYU>APRS,WIDE8

Significa che intendiamo inviare il nostro beacon verso una stazione digi WIDE posta a Nord, tutte le altre stazioni wide ignoreranno il comando.

I numeri dall'8 al 11 identificano le diverse direzioni.

Ecco qui sotto come nell'insieme otteniamo tutte le direzioni:

8 - Nord

9 - Sud

10 - Est

11 - Ovest

Aumentando ancora con le cifre riusciamo ad ottenere un doppio comando WIDE di cui il primo nella direzione desiderata ed il secondo in modalita' WIDE generica :

12 - Nord + WIDE

13 - Sud + WIDE

14 - Est + WIDE

15 - Ovest + WIDE

Sui DIGIPEATER che usano UI-DIGI le funzioni di direzione non funzionano !

 

 Esempi di Beacon

Proviamo ora ad immaginare le potenzialita' dei comandi del beacon APRS :

IK2XYU>APRS,RELAY,WIDE

Il beacon viene ripetuto prima da una stazione RELAY e poi da una stazione WIDE.

IK2XYU>APRS,RELAY,WIDE7-7

Il beacon viene ripetuto da una stazione relay e da 7 stazioni wide

IK2XYU>APRS,RELAY,WIDE8

Il beacon viene ripetuto da una stazione Relay, quindi da una WIDE in posizione NORD

IK2XYU>APRS,WIDE8,WIDE8

Il beacon viene ritrasmesso da due stazioni WIDE in direzione NORD

IK2XYU>APRS,RELAY,WIDE8,WIDE8,WIDE5-5

Il beacon viene trasmesso da una stazione RELAY, quindi da 2 stazioni WIDE in direzione Nord e poi da 5 WIDE

 

 

FREQUENZA DI TRASMISSIONE DEL BEACON

Se consideriamo che in APRS esistono stazioni fisse e mobili, viene spontaneo pensare che l'esigenza di un beacon piu' frequente serve al mobile.

Su una stazione fissa, sulla quale non puo' essere eseguita nemmeno l'opzione di track, basta avere un beacon con un tempo impostato dai 15 ai 30 minuti. Sarebbe opportuno avere stazioni importanti quali i digi in particolar modo quelli di tipo WIDE con un beacon time di 15 minuti, i digi di tipo RELAY eventualmente con un tempo sui 20 minuti, mentre le normali stazioni attorno ai 30.

Questo significa che un OM in monitor avra' occasione di vedere tutte le stazioni attive in un tempo massimo di 30 minuti.

Per le stazioni mobili, occorre considerare invece la velocita' di spostamento delle stesse. Secondo me in percorso urbano od in percorsi/mezzi non eccedenti ai 50-60 km/h il beacon puo' essere impostato a 2-3 minuti, mentre per stazioni con spostamento piu' rapido si puo' scendere a 30 secondi.

Nella normale attivita radio, al di fuori delle emergenze si puo' comunque restare sui 2 minuti anche per i mezzi piu' veloci.

Tenere in considerazione che un mezzo mobile in emergenza che compie un percorso di pochi KM anche se con un beacon a 30 secondi sara' difficilmente visualizzato.

Un'attivita' in portatile (a piedi) ove ci si muove a 4-5 km/h permette un'impostazione sui 10-15 minuti.

In pratica come riassunto sarebbe da considerare la seguente ipotesi:

30 secondi : emergenza e mezzi con velocita' superiore ai 50-60 kmh

2-3 minuti : mezzi con velocita' compresa tra 0 e 50 kmh

10 minuti : stazioni portatili/mobili attorno ai 5 kmh

15 minuti : stazioni digi WIDE

20 minuti : stazioni digi RELAY

25-30 minuti: stazioni di tipo fisso non in emergenza