Indietro

Indietro

EMERGENZA UMBRIA 1997


Rilevazione sismografica

26 settembre 1997 - evento delle ore 02:33:35 Fonte: Servizio Sismico Nazionale Le tre componenti della scossa: direzione nord/sud - verticale - direzione est/ovest


E' la mattina del 26 settembre. Una prima scossa, poi una seconda. Vengono attivate le stazioni radio in varie prefetture: Perugia, Ancona, ma anche più lontano. Chi ha sentito la terra tremare si mette in ascolto. Ovviamente i telefoni vanno in tilt, come sempre in questi casi, i cellulari non sono utilizzabili perché la zona dell'epicentro comunque non è coperta, se qualche linea telefonica funziona non basta a sostenere il traffico dei messaggi concitati e delle comunicazioni. Intervengono i radioamatori, operano dai COM di Fabriano, Jesi e Senigallia che la prefettura di Ancona attiva, operano dalla prefettura di Perugia, in contatto radio tramite i ripetitori Ari con il Dipartimento della Protezione Civile a Roma, e soprattutto operano da Foligno, sicuramente il centro nevralgico di tutta l'emergenza. Il loro lavoro durerà per un mese esatto. Appena il 26 ottobre la sala radio del COM di Foligno gestita dai radioamatori dell'ARI cesserà di operare dopo 751 ore di servizio continuativo, ed avendo assicurato le comunicazioni con i campi di Colfiorito 1, Colfiorito 2, Annifo, Rasiglia, Verchiano, Capodacqua, Sellano, Casenuove, Belfiore, Nocera Umbra, il COM di Cerreto di Spoleto e la Prefettura di Perugia. Con gli operatori Ari Radiocomunicazioni Emergenza della zona hanno lavorato radioamatori delle regioni limitrofe, ma non sono mancati colleghi da altre parti d'Italia, come dal Friuli Venezia Giulia o dalla Lombardia, uniti tutti da quel senso di mutua solidarietà insito da sempre nei radioamatori.

COM Foligno
COM di Foligno
Alberto Merlini I0AKM, presidente della sezione ARI di Foligno
con Elvira Simoncini IV3FSG, del CD nazionale ARI


Messaggi dalla rete packet radio




Msg: 1862    Flag:LPH 
Date: 26-09-1997 17:23
From: IV3QBL@      
To  : RETS  @IV3CJT
BID : 515-IV3QBL
Title: Emergenza terremoto


[»»» TST HOST 1.43a, UTC diff:-2, Local time: Fri Sep 26 17:23:47 1997 «««]

ARI  
RADIOCOMUNICAZIONI
EMERGENZA
FRIULI VENEZIA GIULIA


E'  stata  diramata  dalla Direzione Regionale PC del Friuli Venezia Giulia
una richiesta all'ARI di fornire una squadra pronta a partire alle ore 8 di
sabato  27  settembre 1997 destinazione Umbria con permanenza prevista di 1
settimana. Questa sera ci troviamo sull'R0 alle ore 21.00 oppure in Sezione
di  persona.  Chi  fosse disponibile è pregato di avvisarmi immediatamente.
Ovviamente ci sarà l'applicazione dell'Art.10 (rimborso ai datori di lavoro
e mantenimento del posto). Seguiranno altre comunicazioni

                                                IV3QBL


                         *** End Of Message 1862 ***


Msg: 2089 Flag: BN 
Date: 28-10-1997 18:57
From: IV3AVQ@IV3AVQ
To : ARI @IFVG 
BID : UNPROTO_MSG
Title: Consuntivo intervento in Umbria.

R:971028/1631Z @:IV3CJT.IFVG.ITA.EU #:49930 [Trieste] $:15226_IV3AVQ
R:971028/1515Z @:IV3AVQ.IFVG.ITA.EU #:15226 $:15226_IV3AVQ [Udine (ARI)]

From: IV3AVQ@IV3AVQ.IFVG.ITA.EU
To : ARI@IFVG


ARI  
RADIOCOMUNICAZIONI
EMERGENZA
FRIULI VENEZIA GIULIA



In relazione al soccorso in corso alle popolazione colpite dal sisma
dell'Umbria,si comunica che dal 27 ottobre 1997 sono da ritenersi concluse le
operazioni svolte dai radioamatori, essendo richiesti solamente dei turni
di reperibilità garantiti dai soci della sezione di Foligno. Viene pertanto
a cessare l'allertamento in corso. Complessivamente sono stati impiegati 6
operatori del Friuli Venezia Giulia in due turni da una settimana ciascuno.
Sono stati impiegati i seguenti operatori:

IV3QBL Trieste
IW3QU Trieste
IW3RUA Udine
IW3RHE Udine
IV3YVU Pordenone
IV3BVQ Monfalcone


L'attività è stata svolta sempre h24 con copertura totale dei turni di
servizio presso il Centro Coordinamento Soccorsi della Prefettura di
Perugia, dove in aggiunta alla preesistente stazione HF e VHF sono state
aggiunte le apparecchiature e le antenne per la connessione alla rete
packet Itanet e per il traffico su 2 ponti UHF e 2 VHF. Tramite tale
impianto è stato diffuso il messaggio del prefetto di Perugia rivolto a
tutti i radioamatori a mezzo rete packet, cosa avvenuta per la prima volta
in Italia. Gli operatori regionali sono quindi stati impiegati
separatamente allestendo postazioni radio nei vari campi di raccolta,
sempre con operatività h24, ed effettuando collegamenti con il Centro
Operativo Misto (COM) di Foligno. In particolare IV3QBL ha operato da
Casenuove, IW3RHE da Rasiglia, IV3YVU e IV3BVQ da Capodacqua. IW3RUA e
IW3QU, su richiesta della Prefettura di Perugia, hanno installato un
transponder in località Cerreto di Spoleto presso la locale caserma dei
Carabinieri permettendo così l'accesso dei radioamatori operanti in una
vallata isolata al ponte ripetitore RU2, uno dei 6 ripetitori Ari impiegati
in questa emergenza. Va qui segnalata l'abnegazione degli operatori della
sezione di Foligno che ormai da un mese stavano operando giorno e notte su
circa 10 postazioni diverse, da un territorio montano, con distanze medie
di 50 Km rispetto il COM di Foligno, stazione capomaglia, operata in
prevalenza da IW0RNA, Andrea che al COM ci vive, visto che la sua casa è
inagibile.
 
                                                  IV3AVQ
                                           Delegato Regionale ARI
                                        Radiocomunicazioni Emergenza

IV3QBL

Gli operatori della Sezione di Trieste mentre operano da Sellano e Rasiglia - IV3QBL, Giampaolo e IW3QU, Paolo

IV3QBL e IW3QU

I complimenti del Prof.Franco Barberi, sottosegretario di Stato per la Protezione Civile


185ø ESERCITAZIONE NAZIONALE DELLE RADIOCOMUNICAZIONI ALTERNATIVE DI
EMERGENZA **** 30 OTTOBRE 1997 ****

Alle ore 20.30 su frequenza 3.643.50 Khz impiegata dalle varie Prefetture
tramite i Radioamatori dell'A.R.I., è stato inviato il seguente messaggio di
ringraziamento all'A.R.I. da parte del Sottosegretario di Stato del
Dipartimento Protezione Civile Prof. Barberi a mezzo della Stazione
Capomaglia I2RGV presso la Prefettura di Varese e I5SZB presso la
Prefettura di Siena :

"A tutti i Radioamatori A.R.I. impegnati sin dai primi momenti presso le
zone terremotate dell'Umbria, i C.O.M. - i Comuni - Le Prefetture e tutt'ora
presenti per garantire le Radio Comunicazioni di emergenza in questi
momenti, porgo i sentiti ringraziamenti per la serietà dell'Impegno profuso
nonchè la capacità ancora una volta dimostrata"


                                        Prof. Franco Barberi








Il primo messaggio trasmesso da un Prefetto a tutti i radioamatori italiani utilizzando la rete packet-radio


Msg: 2057 Flag: BN 
Date: 26-10-1997 08:52
From: IV3AVQ@IV3AVQ
To : TUTTI @ITA 
BID : UNPROTO_MSG
Title: DALLA PREFETTURA DI PERUGIA.

R:971022/1741Z @:IV3CJT.IFVG.ITA.EU #:47673 [Trieste] $:11833_IV3AVQ 
R:971022/1735Z @:IV3AVQ.IFVG.ITA.EU #:11833 $:11833_IV3AVQ [Udine (ARI)]

From: IV3AVQ@IV3AVQ.IFVG.ITA.EU
To : TUTTI@ITA





Cosi' abbiamo ricevuto e cosi' ritrasmettiamo:
======================================================================== 



Prefettura di Perugia



                                        Perugia, 22 ottobre 1997 


                                        Ai comitati Regionali ARI
                                        Loro sedi

                                        A tutti i radioamatori italiani
                                        (a mezzo rete packet-radio) 



In relazione al perdurare dell'emergenza sismica in Umbria, si dispone che il
Comitato Regionale Umbro dell'ARI e' incaricato dell'approntamento dei turni 
di servizio e dell'eventuale richiesta di operatori radio da altre regioni.

Ogni disponibilita' andra' pertanto indirizzata al seguente indirizzo: 


                        ARI COMITATO REGIONALE UMBRIA

                                FAX 075/5042629



                                                    Il Prefetto 

                                                Cortellessa Dell'Orco 



+------------------------------------------------------------------------+ 
+ A.R.I. Associazione Radioamatori Italiani RADIOCOMUNICAZIONI EMERGENZA +
+ Comitato Regionale Friuli Venezia Giulia - Postazione Centro Coordina- +
+ mento Soccorsi Prefettura di Perugia ** ARI R.E. ** IUMB.ITA.EU        +
+------------------------------------------------------------------------+ 






Cronaca in diretta dalla rete packet


Msg: 2098    Flag: BN 
Date: 01-11-1997 18:57
From: IK0SHE@I0AKM 
To  : TUTTI @ITA   
BID : UNPROTO_MSG
Title: Terremoto !!!!

R:971101/1723Z @:IV3CJT.IFVG.ITA.EU #:51501 [Trieste] FBB5.15c $:27068_I0AKM
R:971101/1717Z 37191@IK4ICZ.#RA.IEMR.ITA.EU [Sc] $:27068_I0AKM
R:971101/1722Z @:IK6RUY.PS.IMAR.ITA.EU #:20503 [PERGOLA] FBB5.15c $:27068_I0AKM
R:971101/1702Z @:IW0QMN.IUMB.ITA.EU #:49925 [Perugia, ITA] FBB7.00e
R:971031/1437Z @:I0AKM.IUMB.ITA.EU #:27068 [Foligno] FBB7.00d $:27068_I0AKM

From: IK0SHE@I0AKM.IUMB.ITA.EU
To  : TUTTI@ITA

E'  quasi  un  ora che sto dormendo, quando vengo svegliato, non 
dolcemente, da mia  moglie,  in un primo momento non capisco cosa stia 
accadendo, tutto trema, si sentono vetri infrangersi, mobili che si spostano,
urla concitate..."IL  TERREMOTO"  urla  mia  moglie,  "LA  BAMBINA",  passano
pochi secondi e mi ritrovo  con  la  mia famiglia sotto l'architrave della 
finestra. Finalmente la scossa  termina,  guardo mia moglie e gli dico: 
"stavolta è stata grossa!" poi a mò  Mennea,  ci  vestiamo,  il  tempo  di  
prendere  qualche coperta e siamo in macchina.

Accendo  la  radio  e  mi  sintonizzo  sull'R6  di  Perugia,  che è il ponte
di riferimento  in  queste  occasioni  "a  Foligno è stata molto forte" è la 
prima frase  che  ascolto, e poi di seguito "anche qui a Spoleto si è sentita
forte", il  traffico  in  questo  momento  e  intensissimo,  pochi  minuti e
dal centro sismologico  "Andrea Bina" viene comunicato che l'intensità è 
dell'ottavo grado della scala Mercalli.

Mi  sposto  sull'R0  di Foligno, c'è I0AKM Alberto che mi comunica che è già
in macchina   per   andare  ad  allestire  la  sala  radio  del  C. O. M.  
(Centro Operativo  Misto),  anche  qui si alternano rapporti sull'evento 
provenienti da tutto  il  centro  Italia, gia in un primo momento si pensa 
che l'epicentro è in questa zona, poi la conferma: COLFIORITO.

Sono  passate  poche  ore  e  già  ci  sono operatori che, con stazioni 
mobili, comunicano   da  Colfiorito,  Cesi  e  Serravalle  del  Chienti,  
i  primissimi bollettini  dei  danni.  Intanto  si  è  fatto  giorno, quello 
che appare è una visione  apocalittica,  gente  per  strada  in  pigiama  o 
con coperte addosso, cornicioni  caduti,  tegole  ridotte  in  poltiglia, 
camini (quelli rimasti sui tetti)  ruotati  di  qualche  grado  rispetto  
alla  posizione originale, tetti disconnessi  ed  alcuni  scomparsi  nel  
sottotetto, vaste crepe sui miri delle case, non riesco ancora a capacitarmi 
di quello che vedo, è come in un sogno ma purtroppo  in  sottofondo  non  
c'è una dolce musica ma il continuo suono delle sirene dei mezzi di soccorso.
Questo  è  quello  che  lo scrivente ha visto, sentito e provato quel giorno 
di fine  settembre,  sicuramente  non se ne potr… scordare tanto facilmente, 
anche perchè in quei momenti pensava che ormai il peggio era passato...
E'  passato  più di un mese da quella data, ed ancora qui la terra trema, 
anche oggi si sono sentite alcune scosse, quelle non avvertibili hanno ormai
superato una cifra a tre zeri.
Domenica  26.10.97 la sala redio del C.O.M. di Foligno gestita dai 
Radioamatori dell'ARI ha  cessato  di  operare  in  modo  ininterrotto, dopo
751  ore  di  servizio continuativo   alle  spalle,  assicurando  le comuni-
cazioni  con  i  campi  di Colfiorito  1,  Colfiorito 2, Annifo, Rasiglia, 
Verchiano, Capodacqua, Sellano, Casenuove,  Belfiore,  Nocera Umbra e con la 
Prefettura di Perugia, utilizzando per  dette attivazioni l'opera di circa 
250 radioamatori volontari, ai quali va un  sentito  ringraziamento  per  
l'opera  svolta e per l'umanità dimostrata in questa  occasione,  operando  
anche  in  condizioni disagevoli anche per 48 ore continuative  al fine di 
garantire il servizio, c'è anche chi ha operato avendo casa dichiarata 
inagibile. Credo  di  far cosa gradita nell'elencare i radioamatori che 
hanno dato il loro contributo  operando nell'evento sismico, scusandomi di 
non citare anche quelli che, pur avendo dato la loro disponibilità, non 
hanno potuto operare.

Elenco Radioamatori che hanno operato nell'ambito del COM ARI di Foligno:

I0AKM, I0KJX, I0FPL, I0ISK, I0UXA, I0ADY, I0VHL, I0VBR, I0JFR, I0NNZ, 
IK0SHE,IK0VXH,IK0FAY,IK0VBT,IK0TOK,IK0YUM,IK0VSX,IK0VSZ,IK0SHF,IK0VSW,
IK0QJO,IK0HCT,IK0TOL,IK0REC,IK0DDP,IK0RRF,IK0EBS,IK0RPY,IK0SHG,IK0UTM,
IK0NGM,IK0NSF,IK0GRS,IK0UKS,IK0LLK,IK0ODP,IK0JFR,IZ0ABG,IZ0AEK,IW0RNA,
IW0RQG,IW0RGX,IW0QLH,IW0QC, IW0RED,IW0QHT,IW0RFG,IW0RLD,IW0RMG,IW0RQH,
IW0RRG,IW0RGR,IW0QG, IW0QNX,IW0RMR,IW0REA,IW0ROJ,IW0RMX,IW0AHR,IW0RJM,
IW0FXP,IW0RLW,IW0RAN,IW0REW,IW0QEG,IW0FIA,IW0GAE,IW0FXM,IW0REJ,IW0FLM,
IW0FVO,IW0RBZ,IW0FNZ,IW0QMD,IK1COA,IK2GGP,IK2UWK,IZ2ABM,IW2JTB,IW2IOK,
I3LUG, IN3AYO,IV3BVQ,IV3QBL,IV3YVU,IW3QU, IW3RUA,IW3RHE,IK3VIB,IK3OUH,
IK3GKH,IW3KMJ,IW3EFG,IW3EKH,I6JSH, IK6DUN,IK6XGR,IK8LMU,IW8BUG,IW8BVJ.


firmato  IK0SHE Giovanni.







Indietro Home page ARI RE